o Mappa
Progetto Parco Nazionale del Locarnese - © Progetto Parco Nazionale del Locarnese/Glauco Cugini
Progetto Parco Nazionale del Locarnese - © Progetto Parco Nazionale del Locarnese/Glauco Cugini

Settore d’attività economia

Agricoltura sostenibile

L'agricoltura plasma il paesaggio dei parchi in maniera importante: più di un terzo della superficie dei parchi svizzeri è ancora utilizzato per l'agricoltura. Con la certificazione dei prodotti viene promossa un'agricoltura sostenibile. Inoltre la gestione biologica è più frequente rispetto al resto della Svizzera.

Esempio: Parco naturale regionale Gruyère Pays-d'Enhaut

Valorizzazione della produzione agricola
L'agricoltura di montagna e alpina fanno parte dell'identità del parco naturale regionale Gruyère Pays-d'Enhaut; fanno parte del loro paesaggio, delle loro traduzione e della loro vita economica e sociale. L'agricoltura è perciò un partner importante del parco. Quest'ultimo si è ingaggiato molto per la creazione e lo sviluppo della connessione ecologica e dei progetti della qualità del paesaggio.
Per i produttori la produzione agricola riveste comunque un ruolo centrale. In un ambiente dove i formaggi AOC e i marchi regionali sono già fortemente sviluppati, il marchio del parco è un ulteriore plus per il commercio dei prodotti. Le cooperative e i produttori hanno riconosciuto infretta il potenziale del marchio: all'incirca 100 prodotti sono attualmente certificati. I prodotti provengono da 17 aziende partner, le quali a loro volta rappresentano 160 aziende agricole.
Il marketing si concentra principalmente sulla vendita diretta (vicinato e turisti). Tuttavia l'agricoltura dovrebbe commercializzare i propri prodotti al di fuori dei mercati locali.
Il parco ha perciò approfittato dell'interesse della Coop per i parchi svizzeri ed ha creato una fondue speciale. Questo ha reso noto il parco con i suoi prodotti regionali ai consumatori di tutto il paese. La fondue si chiama »Fondue del parco naturale Gruyère Pays-d'Enhaut», ed unisce sei prodotti on 3 AOC, mostrando la qualità dei prodotti del parco. La fondue sarà disponibile in tutta la Svizzera sotto il marchio Pro Montagna.

François Margot, Direttore

Esempio: Parc Naziunal Svizzer

Eldorato per gli osservatori di animali
Il Parco nazionale svizzero è stato fondato più di 100 anni fa, per proteggere dalle attività umane e per permettere la ricerca scientifica in un pezzo di paesaggio naturale alpino. Il progetto, in primo luogo nato come progetto di protezione della natura, si é rivelato anche economicamente vantaggioso. Nella nostra società impregnata di stress queste isole di pace e dov'è possibile sperimentare la una natura pura diventano rivestono un'importanza sempre maggiore. Sono ben 150'000 i visitatori che ogni anno si recano al PNS, per ricaricarsi di nuova energia. Le possibilità di osservare gli animali selvatici giocano un ruolo centrale. Grazie alle disposizioni di protezione severe gli animali si sono abituati ai visitatori e sono meno timidi. In questo modo é possibile osservare un ricco numero di specie dai sentieri. Molto conosciuta è la Val Trupchun, dove durante i giorni più chiari transitano attraverso i pascoli aperti fino a 400 cervi. Un Highlight sono anche i gipeti barbuti, introdotti nel parco dal 1991-2007 oggi covano con successo.

Hans Lozza, Responsabile comunicazione

Prodotti regionali

Prodotti regionali provenienti dai parchi e con il marchio «parchi svizzeri» diventano eccellenti. I produttori contribuiscono in questo modo al raggiungimento degli obiettivi del parco. I parchi sostengono i produttori nella commercializzazione dei prodott.
Nel frattempo ci sono più di 1200 prodotti certificati da 11 parchi. Diverse offerte consentono di sperimentare la produzione e i diversi paesaggi da essa influentati.

Turismo a contatto con la natura

Famiglie, singoli oppure classi scolastiche, nei parchi svizzeri trovano tutti delle interessanti offerte: escursioni in paesaggi alpini, passeggiate attraverso dolci colline, trekkings su aspre formazioni rocciose oppure giri in E-Bike attraverso frutteti in fiore.

I parchi svizzeri puntano sulla mobilità sostenibile. Vengono comunicati solo collegamenti con i trasporti pubblici ed ogni offerta è raggiungibile con essi. Grazie a questa iniziativa i Parchi svizzeri sono entrati a far parte, nel 2016, della rosa dei finalisti del «Tourism for Tomorrow Award», premio internazionale per un turismo sostenibile.

Valore aggiunto

I parchi fanno attenzione alle catene di produzione a più livelli nel territorio del parco. In questo modo il valore aggiunto rimane nella regione. La popolaione locale è allo stesso tempo produttore e consumatore dei propri prodotti.

Anche il turismo apporta molto valore aggiunto: studi stimano che, ogni franco studi stimano che ogni franco investito con i fondi pubblici aumenta di 6 volte il proprio valore.